• Home
  • L’organic design come nuova tendenza dell’abitare. Ecco qualche consiglio utile

L’organic design come nuova tendenza dell’abitare. Ecco qualche consiglio utile

Lo stile organico torna nelle nostre case in modo deciso e coinvolgente: spazio dunque ad un arredamento in legno e con arredi rivestiti in tessuti naturali e dai colori neutri.

Pur essendo tra gli stili più rappresentativi del design del Novecento – per merito ad esponenti di spicco dell’architettura e del disegno industriale del secondo dopoguerra come Alvar Aalto, Charles Eames e Frank L. Wright. 

L’organic design è da qualche anno tornato alla ribalta grazie ad un nuovo modo di concepire l’ambiente della casa, sempre più in contrapposizione con la vita frenetica che c’è al di fuori.

Sovente infatti quel che si cerca tra le mura domestiche è uno “stacco” con tutto ciò che resta all’esterno, per cui si tende a preferire arredi che possano dare enfasi alla sensazione di relax che si vuole ottenere da un arredamento di questo tipo. E l’ispirazione in questo caso non può che provenire dalla natura, dalle forme irregolari ma armoniose di vegetazione ed elementi lapidei che vengono riprese sia dal punto di vista concettuale che materico per essere plasmate in arredi funzionali e stilisticamente unici.

Largo impiego quindi di materiali come il legno per tavoli, sedie, mobili contenitori ma anche per strutture interne di divani e poltrone in tessuto naturale.

tessuti per divani e poltrone infatti sono la “pelle” alla quale è affidato il compito di trasmettere le sensazioni di relax, grazie a tessuti naturali come il lino o il cotone, trattati con nuance neutre e delicate.

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *