• Home
  • Arredare con mobili in arte povera. Uno stile senza tempo e sempre attuale

Arredare con mobili in arte povera. Uno stile senza tempo e sempre attuale

Mobili in legno per definire uno stile rustico e accogliente che è ancora tra i più usati per arredare la propria casa.

L’arte povera è una tipologia di arredamento che predilige forme rustiche e utilizza prevalentemente mobili in legno, al fine di restituire un ambiente di casa caldo, accogliente e pieno di materia prima “vivente” come è, di fatto, il legno.

L’arredamento in legno è concepito per esaltare la finitura e lasciare inalterate le tipiche venature del materiale. Diciamo subito che è uno stile abbastanza tradizionale e che appassiona gli amanti del vintage così come quelli del classico. Non è desueto infatti trovare mobili di arte povera disponibili presso gli artigiani e i negozi di antiquariato.

La naturalezza dell’arredo è forse la caratteristica che più colpisce di questo intramontabile stile, che evoca un senso di protezione, di famiglia e di calore. Ma vediamo ora come arredare i singoli ambienti della casa.

Per la sala da pranzo è da preferire un tavolo allungabile in legno nelle tonalità del ciliegio o del frassino, comprensivo ovviamente di sedie in legno dai disegni essenziali e con decorazioni appena accennate. Non può mancare una credenza in legno o anche una vecchia cristalliera restaurata.

Il soggiorno può essere arredato con divani fissi dai colori delicati e neutri e dalle forme ampie e morbide, e con tavolini e mobili tv in legno. Infine la camera matrimoniale, che prevederà una struttura letto importante con testiera ampia e decorata e armadi dalle dimensioni generose e predominanti all’interno della stanza.

Un ultimo suggerimento è quello di utilizzare pavimenti chiari, perché i mobili in arte povera tendono a scurire l’ambiente, quindi è buona norma giocare sui contrasti di colore.

Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *